Piattaforme

Piattaforma di spettrometria di massa

La spettrometria di massa è nei tempi moderni la tecnica standard per il riconoscimento, la caratterizzazione e la misurazione di elementi, composti e macromolecole.

Le sue applicazioni si estendono dalla chimica, alla biologia, alla farmaco-tossicologia, alla proteomica e alla metabolomica, comprendendo anche la genetica e sostanzialmente ogni disciplina scientifica che si interessi di caratterizzazione e misurazione di elementi e molecole. Una importante dotazione strumentale in termini di spettrometria di massa caratterizza tutte le università ed i centri di ricerca nazionali e internazionali di valore. Nelle applicazioni della spettrometria di massa a miscele complesse, come nelle scienze biomediche e nelle biotecnologie, è generalmente necessario il suo interfacciamento con tecniche di separazione molecolare quali la cromatografia o l’elettroforesi. Esistono tuttavia anche tecnologie di analisi diretta della matrice.

  • Standard HPLC /nano LC/chip con interfaccia ESI e collegamento a Q-TOF. Si tratta di un versatile sistema di cromatografia liquida interfacciato con un moderno spettrometro di massa a tempo di volo ad elevata risoluzione. Può essere applicato, alternativamente, ad analisi di proteine, peptidi, farmaci, tossici, metaboliti organici. La determinazione accurata della massa molecolare consente valutazioni identificative, senza necessità di standard di riferimento. Per configurazione strumentale non è idoneo alla più moderna proteomica.
  • HPLC standard con interfaccia ESI/APCI e collegamento a ion trap MS. Si tratta di un sistema di HPLC con campionatore refrigerato interfacciato ad un piccolo spettrometro di massa nella configurazione a trappola ionica. Consente analisi di massa per frammentazione con media sensibilità. La piattaforma consente l’analisi di metaboliti con peso molecolare fino a 6000 Dalton da miscele complesse. Attualmente impiegato prevalentemente in ambito di metabolomica.
  • NanoLC-chip/ion trap MS. Si tratta di un sistema nanoLC su chip interfacciato mediante sorgente nanoESI ad un piccolo spettrometro di massa nella configurazione a trappola ionica, con software per analisi proteomica. Consente analisi di massa per frammentazione con media sensibilità. La piattaforma è dedicata alla separazione e l’identificazione di proteine e peptidi negli approcci di ricerca di tipo proteomico.
  • Sistema ICP-MS. Si tratta di un sistema ICP-MS completo di autocampionatore, unità di raffreddamento dell’interfaccia e workstation. Questa apparecchiatura, consente l’analisi di elementi inorganici, metallici e non-metallici in concentrazioni fino a parti per trilione (ppt), inclusa la possibilità di analisi multielemento (fino a più di 70 elementi per analisi), partendo da matrici inorganiche od organiche, di origine alimentare (es. carni, farine, vini, oli…), ambientale (es. acque, estratti di suolo…) o biologica(tessuti vegetali, fluidi biologici…).
  • Spettrometro di Massa MALDI-TOF/TOF. Si tratta di uno strumento essenziale per gli studi di proteomica, consente di lavorare in modalità lineare o reflectron, di effettuare esperimenti di MS/MS ed anche in modalità MALDI Imaging. Tale strumentazione è da dedicare soprattutto allo studio di applicazioni di proteine ad alto peso molecolare, ampliando la possibilità a studi di proteomica clinica ed anche nei campi della genomica, metabolomica, lipidomica ed allo studio di biomateriali e biopolimeri. Nella ricerca biotecnologica, ed in particolare per studi di proteomica, metabolomica, lipidomica è indispensabile avere informazioni sulla sequenza primaria delle proteine, per il loro riconoscimento e/o quantificazione, nonché per il riconoscimento di trascrizioni errate di amminoacidi o errori post-traduzionali etc. Consente di ricavare questo tipo di informazioni da dati sperimentali da confrontare con modelli teorici o tramite apposite banche dati. Questo strumento è stato recentemente acquisito dal CPT ed è in fase di collaudo.
  • Spettrometro ESI-TOF MS. Si tratta di uno spettrometro di massa a medio-alta risoluzione basato sul tempo di volo. Può essere interfacciato, alternativamente, sia con HPLC che con elettroforesi capillare. Utile per analisi di proteine, peptidi, farmaci, tossici, metaboliti organici. Questo strumento è in outsourcing dal Dipartimento Diagnostica e Sanità Pubblica).
  • GC-MS a triplo quadrupolo con ionizzatore EI e CI. Si tratta un sistema di cromatografia in fase gassosa, con iniettore per liquidi e dello spazio di testa, interfacciato con uno spettrometro di massa a triplo quadrupolo, con sezione di ionizzazione sia per impatto elettronico sia per via chimica. Il sistema analitico può essere applicato alla determinazione di piccole molecole volatili (es. gas, solventi, metaboliti, aromi etc), farmaci e droghe. La determinazione selettiva dei frammenti generati da collisione post-separazione assicura elevata accuratezza identificativa, abbattendo i rumori di fondo generati dalla matrice del campione. Questo strumento è in outsourcing dal Dipartimento Diagnostica e Sanità Pubblica.
×